Un libro è un giardino che puoi custodire in tasca.

Ogni libro può lasciarci qualcosa, una emozione, una suggestione, una riflessione.
Da qui l’idea di di prendere qualcosa “di buono” da qualsiasi libro letto. Anche quello che rimane per giorni abbandonato sul comodino, e chissà,forse guardandolo con occhi nuovi riuscirà a lasciare un segno di sé.